Pianeta Gaia

curiosità dal Pianeta Gaia


Lascia un commento

L’ effetto farfalla

Attrattore di Lorenz

” Lo spostamento di un singolo elettrone per un miliardesimo di centimetro, a un momento dato, potrebbe significare la differenza tra due avvenimenti molto diversi, come l’uccisione di un uomo un anno dopo, a causa di una valanga, o la sua salvezza ”

Alan Turing, Macchine calcolatrici e intelligenza, 1950

Così il matematico Alan Turing, anticipava “l’ effetto farfalla”, ma fu poi Ray Bradbury a renderlo disponibile per il grande pubblico, con il suo racconto breve “Rumore di tuono“:

” Uccidendo un animale, un uccellino, uno scarafaggio o anche un fiore, potremmo senza saperlo distruggere una fase importante di una specie in via di evoluzione. (..) Supponiamo di uccidere un topolino qui. Ciò significa che tutte le future famiglie di questo particolare topolino non potrebbero più esistere (…). Per ogni dieci topolini che non ci sono, muore una volpe. Se mancano dieci volpi, un leone muore di fame. Se manca un leone, innumerevoli insetti, avvoltoi, quantità infinite di forme di vita piombano nel caos e nella distruzione. (…)

Ma cos’ è l’ effetto farfalla ? Facciamo un esempio :

Immaginiamo una calda e secca giornata estiva, un uomo passeggia in un bosco per godersi un po’ di fresco. Dopo aver fumato una sigaretta, getta il mozzicone in una piccola radura. Il mozzicone cade su un fazzoletto di carta gettato da qualcuno (tanto la carta non inquina!). Il fazzoletto prende fuoco e trova facile esca in un arbusto secco, ucciso da un coleottero. L’arbusto prende fuoco. Le fiamme si levano più alte. C’è un leggero venticello. Il fuoco si propaga ad altri tre alberi, ognuno dei quali ne incendia altri quattro, e così via, poco dopo tutto il bosco è in fiamme. Tutto questo per un piccolo parassita che ha ucciso un piccolo arbusto e per un mozzicone di sigaretta caduto su un fazzoletto usato.

(di M. Guidotti, “L’ effetto farfalla”)

 Nel 1969 il matematico statutnitense Edward Lorenz ,  sviluppò un modello climatico, per poter studiare come si muovesse l’ atmostefera terrestre; utilizzandolo si rese conto che i cambiamenti climatici non erano sempre prevedibili : minime variazioni dei parametri iniziali del modello a 12 equazioni di

Edward Norton Lorenz

Edward Norton Lorenz (Photo credit: Wikipedia)

Lorenz, producevano enormi variazioni nelle precipitazioni : scoprì così la “dipendenza sensibile dalle condizioni iniziali”.  Il 29 dicembre 1979, Lorenz presentò alla Conferenza annuale dell American Association for the Advancement of Scienze una relazione dal titolo :  “Predicibilità : Può, il batter d’ali di una farfalla in Brasile, provocare un tornado nel Texas?”.

In sintesi, l’ effetto farfalla spiega come nella nei sistemi biologici, fisici, chimici, sociali ed economici esistano degli elementi che, supper apparentemente insignificanti, interagendo fra loro sono in grado di propagarsi e amplificarsi provocando effetti catastrofici.

ù

 

Fonti :
 http://www.nemesi.net/
– Rumore di tuono, di Alan Turing,
Annunci